La paresi facciale consiste in una paralisi parziale. Può colpire tutta la muscolatura di metà faccia oppure solo un distretto. Questo è più frequentemente il labbro inferiore. Altre volte è evidente a livello del labbro superiore o della fronte.
Le cause principali sono costituite da una ripresa funzionale incompleta dopo paralisi di Bell (o paralisi a frigore), recupero parziale dopo traumi o interventi chirurgici in base cranica e alla parotide. Talora il difetto è semplicemente presente dalla nascita e si parla allora di paresi congenita.
La paresi si manifesta molto poco a riposo. Solo un occhio esperto ne individua i segni, costituiti perlopiù da una riduzione della profondità delle linee di espressione e pieghe naturali della pelle. E’ necessario fare un esame comparativo tra i due lati del viso per poter rilevare queste modeste asimmetrie.
Tipicamente la paresi si manifesta durante le espressioni mimiche. Sarà quindi un sorriso, o l’elevazione del sopracciglio a evidenziarne la presenza.
Diversi interventi chirurgici correttivi possono limitarne la sua manifestazione.

Caso clinico

Asimmetria del labbro superiore di grado medio a riposo

PRIMA
Asimmetria del labbro superiore di grado medio che viene corretta con un piccolo lembo di muscolo latissimo del dorso

Il deficit appare ben corretto dopo l’intervento

DOPO
Il deficit appare ben corretto dopo l’intervento

Durante il sorriso viene evidenziata maggiormente il deficit di motilità del labbro superiore con trascinamento del labbro verso sinistra

PRIMA
Durante il sorriso si evidenzia maggiormente il deficit di motilità del labbro superiore con trascinamento del labbro verso sinistra

Il deficit appare ben corretto dopo l’intervento

DOPO
Il deficit appare ben corretto dopo l’intervento

Caso clinico

PRIMA - Modesta asimmetria del labbro superiore a riposo

PRIMA
Modesta asimmetria del labbro superiore a riposo, che viene corretta con un piccolo lembo di muscolo latissimo del dorso

DOPO - Scomparsa del piccolo difetto dopo l’intervento

DOPO
Scomparsa del piccolo difetto dopo l’intervento

PRIMA - La paresi si evidenzia a carico del labbro superiore, meno a livello del labbro inferiore durante il sorriso

PRIMA
La paresi si evidenzia a carico del labbro superiore, meno a livello del labbro inferiore durante il sorriso

DOPO - Il difetto appare ben corretto dopo l’intervento chirurgico

DOPO
Il difetto appare ben corretto dopo l’intervento chirurgico

Caso clinico

PRIMA - Asimmetria di medio grado del labbro superiore a riposo

PRIMA
Asimmetria di medio grado del labbro superiore per cui viene trasposta una striscia di 2 cm. di muscolo temporale

DOPO - Simmetrizzazione del viso dopo l’intervento

DOPO
Simmetrizzazione del viso dopo l’intervento

PRIMA - La paresi si evidenzia prevalentemente a carico del labbro superiore durante il sorriso

PRIMA
La paresi si evidenzia prevalentemente a carico del labbro superiore durante il sorriso

DOPO - Il difetto non risulta più evidente dopo l’intervento chirurgico

DOPO
Il difetto non risulta più evidente dopo l’intervento chirurgico